PRIVACY TVCC

PRIVACY TVCC

Chi utilizza sistemi TVCC deve attenersi a vari adempimenti, i principali sono:

  • Posizionare l’informativa sintetica (il cartello di Area Videosorvegliata, debitamente compilato) PRIMA di accedere all’area video controllata e deve essere ben visibile e leggibile;
  • Il rispetto dei tempi di conservazione delle immagini in funzione delle finalità: dalle 24 ore, alle 72 ore, fino a una settimana … (la conservazione deve poter essere programmabile e la cancellazione deve avvenire con sistema di sovrascrittura circolare);
  • Nominare tutti i responsabili e gli incaricati che a vario titolo dovranno accedere al DVR – quindi sul videoregistratore deve essere possibile configurare vari profili a cui assegnare gli utenti in base ai ruoli;
  • Accedere al sistema, e ai rispettivi profili, con password, da aggiornare periodicamente;
  • Poter ottenere tabelle di log di accesso e di verifica complete per tutti gli utenti, al fine di agevolare le attività di controllo che spettano al titolare del sistema TVCC;
  • Per il rispetto dell’art.4 della L.300/1970 (lo Statuto dei Lavoratori), prevedere un profilo di accesso con doppia password nei casi in cui ci sia un referente dei dipendenti che deve essere coinvolto nelle attività di estrazione del registrato – così come richiesto dagli Ispettorati Territoriali del Lavoro competenti di zona;
  • La trasmissione d’immagini su una rete pubblica (internet) deve avvenire in sessione protetta e/o adottando tecniche crittografiche, questo anche nel caso siano utilizzate connessioni wireless (wi-fi, wimax, gprs) [§3.3.1del Provvedimento].

Da maggio 2018 sarà il Regolamento dell’Unione Europea 679/2016 che detterà le regole sulla tutela della nostra vita privata, rendendo uniforme la normativa privacy in tutti i paesi dell’Unione. La nuova normativa Europea impone che sin dalla progettazione questi parametri siano soddisfatti: per esempio, nella scelta degli hardware, dei software o dei fornitori dei servizi cloud o di manutenzione, etc.